Valori

La pelle del cervo. Leggenda Maya per i bambini

La pelle del cervo. Leggenda Maya per i bambini


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le leggende sono storie molto antiche che sono state tramandate di generazione in generazione oralmente e che finalmente ci hanno raggiunto. La maggior parte di loro sono legati a fenomeni della natura o quelli che le persone non potevano capire ai loro tempi.

In questa occasione, vi proponiamo una leggenda Maya molto originale che cerca di spiegare perché i cervi hanno quel particolare colore di capelli. La leggenda si chiama 'La pelle del cervo', ed è adatto alla comprensione dei bambini.

La leggenda narra che molto tempo fa il cervo aveva un colore del mantello molto diverso quello che hanno oggi. Era molto chiaro, quasi albino, quindi Ero una facile preda, poiché qualsiasi altro animale o anche uomo poteva vederlo in lontananza con grande facilità.

In effetti, i cacciatori adoravano il cervo, perché era gustoso, aveva la pelle molto calda ed era molto facile da catturare. Con tutto questo il cervo stava per estinguersi durante il tempo dei Maya.

Un giorno, un piccolo cervo che stava bevendo acqua in un fiume sentì delle urla: erano cacciatori che si avvicinavano. All'improvviso hanno cominciato a scoccare frecce e il cervo, molto spaventato, è scappato. I cacciatori hanno inseguito lui e il povero cerbiatto, cercando di superare in astuzia una freccia, cadde da un terrapieno in una grotta semi-nascosta.

Ma si scopre tre bravi geni vivevano nella grotta. Quando hanno sentito il cervo lamentarsi, sono venuti a vedere cosa stava succedendo. Poverino, si era fatto male alla gamba quando era caduto. I geni gli hanno curato la ferita e gli hanno suggerito di nascondersi nella grotta per alcuni giorni.

Il cervo era così grato, che non ha smesso di leccare le mani dei geni con affetto. E anche loro iniziarono ad amare l'animale.

Pochi giorni dopo, il cerbiatto guarì dalle ferite e salutò i geni per lasciare la grotta, ma prima di andarsene, uno dei geni disse:

- Aspetta, cerbiatto! Vogliamo concederti un regalo prima di partire. Pensa attentamente, cosa vorresti ricevere?

Il cervo pensò per un momento e disse felice:

- Vorrei che tutti i miei simili potessero proteggerci meglio dagli umani, quindi non potevano darci la caccia così facilmente.

- Ottima decisione- rispose il secondo genio- Vieni qui-

Il cerbiatto si avvicinò e il genio afferrò del terriccio dal sentiero e lo gettò sul cervo. Immediatamente la sua pelliccia è diventato dello stesso colore della sabbia.

Quindi il terzo genio ha aggiunto quanto segue:

- D'ora in poi, la pelle del cervo avrà lo stesso colore della terra. In questo modo, gli uomini non saranno in grado di dirtelo così facilmente. E se mai ti trovi in ​​serio pericolo, puoi andare in profondità nelle caverne per nasconderti.

Il cervo, grato, corse in cerca dei suoi compagni per dare loro la buona notizia. Da quel giorno il cervo ha quel caratteristico colore della terra, un colore che lo mimetizza e lo aiuta a fuggire dai cacciatori. Grazie ai geni, la specie è riuscita a sopravvivere fino ad oggi.

Scopri se tuo figlio ha prestato attenzione alla storia e l'ha capito. Puoi usare queste domande:

  • Di che colore erano i cervi prima?
  • Che problema avevano?
  • Quanti geni vivevano nella grotta dove cadde il cerbiatto?
  • Che regalo hanno fatto i geni al cerbiatto?
  • Di che colore è la pelle del cervo adesso?

Puoi leggere altri articoli simili a La pelle del cervo. Leggenda Maya per i bambini, nella categoria delle leggende in loco.


Video: AVVISTAMENTO BIGFOOT IN ITALIA (Dicembre 2022).