Valori

Espressioni molto comuni di pediatri e loro significato


I medici, come ogni gruppo professionale, hanno il loro gergo e molte volte tradurlo in modo che il linguaggio comune sia chiaramente compreso non è facile.

Di seguito vi sveliamo alcune delle espressioni che utilizzano i pediatri, soprattutto durante i mesi autunnali e invernali.

1. "Sembra che tuo figlio abbia un'infezione virale." Spesso, ai genitori, dopo aver lasciato l'ufficio e sentito questo dalla nostra voce, resta l'idea che abbiamo detto loro che il loro bambino "non ha nulla". Il poveretto ha dormito tutta la notte tossendo, non ha potuto dormire e il dottore mi dice che non ha niente!

Indipendentemente dal fatto che ci siano virus responsabili di malattie gravi (ricordiamo alcuni esempi illustri: HIV, virus Ebola, virus dell'epatite C, virus dell'influenza), la maggior parte dei virus che provocano infezioni respiratorie hanno un andamento lieve e autolimitante.

Il che non significa necessariamente che non complicherà: semplicemente, che molto spesso non è complicato con un altro processo. E che, qualunque cosa facciamo e prescriviamo ciò che prescriviamo, il processo durerà in media due settimane fino alla sua completa estinzione.

Qual è l'origine di questa espressione? I pediatri si preoccupano, soprattutto nei bambini al di sotto dei due anni di età, di alcune infezioni batteriche che possono diventare generalizzate o che hanno un decorso brusco e rapidamente progressivo (come la meningococcemia).

Quando, secondo la nostra interpretazione empirica, ci sembra che il bambino abbia un'infezione virale, esprimiamo davvero che ha un'infezione virale, ma taci sulla gioia di non avere una grave infezione batterica. Cioè: quando senti parlare di "che il bambino ha un virus", ricorda che siamo felici per la seconda parte, quella che abbiamo omesso.

2. 'Non ti mando uno sciroppo per la tosse. Gli sciroppi per la tosse non sono utili, ma anche la tosse fa bene. 'Non lo so in futuro, ma ad oggi, le prove disponibili non supportano che gli sciroppi per la tosse possano ridurre la tosse, almeno non in modo significativo.

Questo fa disperare molti genitori che vengono alle consultazioni alla ricerca di un rimedio miracoloso, in questo 21 ° secolo in cui viene eseguita la chirurgia assistita da robot oi pazienti con gravi aritmie indossano dispositivi con sensori che salvano le loro vite. E non c'è niente per qualcosa di così comune e fastidioso come la tosse!

Li capisco: sono anche padre e ho sofferto molte notti di insonnia. Ma le cose stanno così. La tosse è un meccanismo di difesa, che insegue il muco per rimuovere le vie aeree, poiché la sua occupazione avrebbe conseguenze. La più ovvia: che l'aria non accede agli alveoli e che secondariamente il sangue non è ossigenato.

Questa è la meraviglia di una tosse: tagliarla sarebbe controproducente in quasi tutti i casi. Di più nei bambini con bronchite ricorrente. Ma è che - te l'ho già detto - i farmaci per la tosse non sono efficaci. Cosa possiamo fare.

Puoi leggere altri articoli simili a Espressioni molto comuni di pediatri e loro significato, nella categoria delle malattie infantili in loco.