Valori

Disturbo ansioso della madre dopo il parto. Affrontare l'ansia post-partum


È normale che i calciatori si sentano nervosi prima di andare sul campo in cui giocheranno. Questa sensazione che provano gli atleti è nota come ansia, un'emozione caratterizzata da una forte attivazione fisiologica a seguito di un'anticipazione di qualcosa. Tuttavia, gli atleti non sono gli unici a sentire la pressione prima di un evento importante. Dopo la nascita del bambino, molte madri devono farlo impara a far fronte all'ansia postpartum.

In caso didisturbo d'ansia nella madre dopo il parto, Quella sensazione di nervosismo diventa limitante, cioè ci sono alcune reazioni, come avere una paura o una preoccupazione esacerbate, che non possono essere controllate. Di conseguenza, la vita delle madri con ansia può deteriorarsi notevolmente.

Durante il postpartum, molte donne possono manifestare disturbi d'ansia. Infatti, circa il 10% della popolazione ha sofferto ansia postpartum. È più frequente in quelle donne che hanno già sofferto di precedenti episodi di ansia, così come in quelle che non hanno una rete di sostegno o in quelle che soffrono di stress durante il recupero (difficoltà finanziarie, disoccupazione, trasloco, morte di una persona cara, ecc.) .

Questi sono alcuni dei sintomi psicologici più comuni: cambiamenti di umore, pensieri negativi che non possono essere controllati, una preoccupazione costante che possa accadere qualcosa di brutto al bambino, eccetera. A livello fisiologico si possono sperimentare vertigini, nausea, movimenti motori costanti (movimenti di mani e piedi), ecc.

Per diagnosticare questo disturbo è necessario che tutti questi sintomi sono persistenti nel tempo, poiché c'è una certa normalità nel preoccuparsi eccessivamente e in alcuni giorni l'umore può calare. All'interno di questa immagine, è molto probabile che alcuni giorni la persona possa sentirsi bene e altri la sua risposta sia negativa.

In generale, alle donne viene diagnosticata la depressione post-partum, mentre l'ansia postpartum non è così ben nota agli specialisti Cosa le distingue? Durante l'ansia postpartum, ciò che senti non è correlato allo scoraggiamento o al disimpegno con tuo figlio. È più comune sentire una preoccupazione permanente che si traduce in a paura costante che possa accaderti qualcosa di brutto, si possono sviluppare alcuni comportamenti compulsivi, come assicurarsi che il bambino respiri sempre o pulire con insistenza gli apparecchi utilizzati dal bambino, ecc. Tutto questo accompagnato da una sensazione fisiologica di tensione muscolare, sudorazione, palpitazioni, ecc.

1. Non esiste una madre perfetta
Respira e rilassati. Non devi fare tutto bene. Non chiedere più dell'account. Prendersi cura del tuo bambino richiede già abbastanza tempo per pensare anche a svolgere perfettamente le tue altre attività. Non sentirti in colpa o pensare che non ti stai prendendo cura di tuo figlio. Guardati con lo stesso amore con cui guardi tuo figlio.

2. Entra in contatto con la natura
Prova a fare una passeggiata in un parco mentre guardi gli alberi, lo skyline del tuo quartiere e la natura intorno a te. Il miglior mix è l'esercizio all'aperto, perché aumenta il benessere emotivo.

3. Controlla e identifica i pensieri negativi
Quando soffri di alti livelli di ansia, hai pensieri intrusivi che ti fanno costantemente preoccupare per tuo figlio e che ti causano una visione catastrofica degli eventi futuri. Per contrastarli, ti propongo di provare a razionalizzare ciò che stai pensando. Per questo è fondamentale esternarlo ed esprimerlo, ad esempio, parlarne con il proprio partner o un amico. Non vergognarti, perché solo così potrai avere un approccio più obiettivo alle tue idee.

Come puoi vedere, attuando alcune strategie specifiche e rendendo le emozioni più oggettive, l'ansia può essere ben mirata. In questo modo potrai prenderti cura della tua salute mentale, e il tuo lavoro di mamma sarà gestito meglio, impedendo a tutte queste idee che ti preoccupano di intaccare il legame fondamentale tra te e tuo figlio.

Puoi leggere altri articoli simili a Disturbo ansioso della madre dopo il parto. Affrontare l'ansia post-partum, nella categoria Postpartum On-Site.


Video: Prof. Giaquinto - Coping: la resistenza ad ansia e stress (Potrebbe 2021).