Valori

Il dilemma di portare il bambino al funerale e alla sepoltura di una persona cara


Affrontare la morte è un processo difficile, anche se è ancora peggio quando abbiamo figli e dobbiamo prendere decisioni al riguardo. Lo saluterai o no? Lo supererà? Domande a cui dobbiamo rispondere in un breve periodo di tempo e che senza dubbio influenzeranno il processo di lutto nei bambini in un modo più positivo o nell'altro.

In questo senso, i genitori si trovano di fronte al dilemma di portare il bambino al funerale e alla sepoltura di una persona cara, Qual è il più adatto?

Il dolore si riferisce al dolore che proviamo quando perdiamo qualcosa o qualcuno, che si tratti di una persona vicina o di un animale domestico, di una relazione con qualcuno a cui teniamo o anche di una parte del nostro corpo. Quindi si può dire che, nella vita, facciamo piccoli duelli per tante cose che accadono intorno a noi.

In generale, siamo più preparati al bene e alla felicità, quando in realtà anche il dolore fa parte della vita ed evitarlo non ci aiuterà. I bambini sono spesso più confusi e hanno bisogno di più strategie quando si tratta di affrontare la perdita e la tristezza. quindi questo dovrebbe essere uno dei punti che dovresti considerare nell'educazione dei tuoi figli.

Il primo passo per superare una perdita è accettare che la persona sia morta. Elaborare quel dolore è un processo diverso per ogni persona e dipende da molti fattori come l'età della persona o il tipo di relazione che ha avuto (se si tratta di un nonno che si intende essere più grande o un fratello minore) e richiede tempo per assimilare.

Se vuoi facilitare l'intero processo di lutto, è importante che tu non commetta 4 errori fondamentali:

- Non lasciarlo fuori perché potrebbe sentirsi solo e abbandonato. Chiedete invece a quel bambino dei suoi dubbi e di come vuole viverlo (se può già dialogare con voi). Ci sono persone che credono che i bambini non dovrebbero essere portati al funerale o alla sepoltura di una persona cara, tuttavia, questo rituale può aiutarti ad accettare meglio la perdita e sentirti supportato.

- Offre risposte adeguate alla loro età a eventuali dubbi che possono avere, senza mentire a loro. A seconda della loro età, potrebbero non capire cosa sia un funerale, tuttavia, è importante dare loro una spiegazione minima di ciò che viene fatto lì e che partecipino quanto vogliono. C'è chi pensa che se non partecipa li protegge dalla sofferenza, ma in realtà la supera più facilmente se li includiamo il più possibile nell'intero processo e ne parliamo apertamente con loro.

- Rispetta i loro ritmi e non costringerlo a superarlo in un certo modo o decidere per lui come dovrebbe viverlo o cosa dovrebbe sentire. A volte cerchi di proteggere tuo figlio quando in realtà sa già o sospetta che stia succedendo qualcosa di brutto, quindi è meglio informarlo su alcuni dei passaggi principali che vengono seguiti in questi casi e se vuole partecipare al funerale, tu dovrebbe permettergli di andare.

Allo stesso modo in cui se non vogliono, dovresti permetterglielo. C'è chi ha bisogno solo di pochi giorni e chi impiega diversi anni per superare una perdita.

- Mostra i tuoi sentimenti, non sei un robot. Molti adulti pensano che essere tristi o persino piangere davanti ai propri figli sia una cosa negativa. Tuttavia, devono anche capire che la tristezza è un'emozione che è importante per sentirsi come il resto. A seconda di come lo vivi, lo faranno.

Sentirlo e parlarne non è male e ti permetterà di sapere come lo stanno vivendo, ti unirà come famiglia e mostrerai loro che puoi parlare di qualsiasi argomento a casa.

Puoi leggere altri articoli simili a Il dilemma di portare il bambino al funerale e alla sepoltura di una persona cara, nella categoria Morte sul posto.


Video: La salma di Totò Riina nel cimitero di Corleone. Nessun funerale ma una benedizione nella cappella (Potrebbe 2021).