Valori

Come evitare errori di ortografia con B e V


Secondo Accademia reale spagnola, b è la seconda lettera dell'alfabeto spagnolo e si chiama be. La v è la ventitreesima lettera dell'alfabeto spagnolo e si chiama uve. I due hanno un suono simile, quindi porta a innumerevoli errori di ortografia.

Non dobbiamo dimenticare che leggere molto è fondamentale per imparare a scrivere bene, quindi ricordiamo ancora una volta quanto sia importante per i nostri figli iniziare con l'abitudine di leggere fin da piccoli.

Insistiamo sempre sull'idea che l'apprendimento attraverso giochi, scioglilingua, indovinelli, storie e poesie sia più divertente per i bambini.

L'esperienza ci dice che è difficile conoscere e memorizzare tutte le regole di ortografia, soprattutto quando ci sono delle eccezioni, quindi, se vogliamo imparare a scrivere bene, dobbiamo essere molto attenti e avere dei piccoli accorgimenti che ci aiutino a ricordare la corretta ortografia di l'ortografia. parole. Ti lascio qualche trucco che spero possa aiutarti:

- Su, giù, su e giù sono sempre scritti con b.

- Scrivi e tutti i verbi che finiscono in bir, (percepire, concepire, soccombere ecc.), sono scritti con b, meno i verbi, bollire, servire e vivere, che sono scritti con v.

- Come sappiamo, per scrivere usiamo parole, e le parole sono l'unione di sillabe, se le mettiamo in relazione tra loro, sarà più facile ricordare che le tre parole (e le loro derivate), scrittura, parola e sillaba sono scritte con b.

- L'hai notato le stagioni dell'anno sono scritte con v? Inverno primavera estate.

- Lo sai che tututti i numeri, nove, diciannove, ventinove, ecc. sono tutti con v?

- E quello i mesi dell'anno sono scritti con b? Febbraio, aprile, settembre, ottobre, novembre, dicembre. (Novembre ha la v e la b), perché le parole che contengono le sillabe, bra, bre, bri, bro, bru sono sempre scritte con b.

- Ci sono parole come rimbalzare o votare, che poiché sono scritti con v o con b hanno un significato diversoPertanto, dobbiamo stare molto attenti e prestare attenzione al contesto della frase per scriverle bene. Per esempio:

1. Siamo andati a votare alle urne (dare il nostro voto a qualcuno).

2. Siamo andati a far rimbalzare la palla, (lanciare la palla contro una superficie dura per farla saltare). Quindi sarebbe sbagliato scrivere "Siamo andati alle urne" o "Siamo andati a votare la palla".

Ti ricordo i giochi "Spelling" e "Il guardiano della B" e "Il guardiano della V" per continuare ad esercitarti con le lettere.

La poesia per bambini è sempre una grande risorsa per i bambini da imparare giocando. Vi lascio una delle mie poesie per continuare a lavorare con le diverse regole di ortografia dei nostri protagonisti oggi e vi lascio una frase diSanta Teresa di Gesù per riflettere: "Leggi e guiderai, non leggere e sarai guidato".

B e V

Passerelle

v e b escono,

e sembra ovvio

che vanno d'accordo.

B è il più alto

non smette di parlare,

reggiseno, bre bri, bro bru,

blu, ble bli blo bla.

La parola verbo

gioca con entrambi,

con la v eri,

con b, ero io.

Il m per abitudine

gioca con la b,

E anche il trombone!

Con alcuni nomi

fanno un rotolo,

suonano lo zambomba

due volte.

C'è sempre la v

con gli aggettivi,

tomba, ottavo, schiavo,

nuovo, breve, attivo.

Ti avvertirò

non sono avversari,

d e v si amano

Proprio l'opposto!

La mucca con v

anche se suona lo stesso

non è un portapacchi per auto,

è un animale!

Sappiamo tutti

che saranno molto cattivi

fuori posto,

anche se suona lo stesso.

Puoi leggere altri articoli simili a Come evitare errori di ortografia con B e V, nella categoria Apprendimento in loco.


Video: Grammatica - Fonologia e ortografia (Potrebbe 2021).