Valori

Il verme imprigionato. Storia dei bambini sui cambiamenti che crescono


Molti bambini hanno difficoltà ad accettare i cambiamenti che il loro corpo subisce man mano che crescono e si sviluppano. Ci sono alcuni a cui non piace diventare sempre più alti, altri che non accettano che i capelli inizino a crescere sui loro volti ... storia infantile, che parla dei cambiamenti man mano che crescono, è per tutti loro.

Il verme imprigionato è la storia di un verme a cui non piace essere trasformato in farfalla. È una storia per bambini che dovresti leggere con tuo figlio per farlo riflettere sull'argomento.

Il verme era così abituato a vivere all'interno della scatola che non voleva o non aveva bisogno di uscire. Mangiava e dormiva quanto voleva; camminava, giocava e si divertiva tessendo un bozzolo per riscaldarsi nel freddo e rigido inverno.

Il calore gradualmente si ritirò e, come aveva programmato, si mise a letto per riscaldarsi. Finì di tessere ciò che restava del soffice bozzolo e rimase lì, addormentato, molto comodo.

Una mattina si è svegliato e ha sentito caldo. Ha pensato che fosse ora di andarsene. Spingeva e spingeva con tutte le sue forze, e così facendo si rese conto che le ali erano cresciute. Sembrava molto sorpreso.

- A cosa mi servono le ali? - Ha detto ad alta voce.

Senza sapere come usare le sue nuove appendici, e con il suo nuovo aspetto, continuo ad essere rinchiuso nella scatola, molto infastidito ora perché le ali erano di mezzo, sfioravano ovunque e non sapevo dove nasconderle.

Una mosca volò vicino e disse:

- Butterfly, perché non vai a volare?

La guardò confuso e rispose:

- Lo è per me? - Penso che tu abbia torto- Sono un verme.

Dopo un po 'passò una vespa e disse:

- Butterfly, vieni a volare?

- Sono un verme! - Ha risposto questa volta un po 'sorpreso - Non posso volare!

- Ciao farfalla! - Fu accolto da un'altra farfalla che stava passando.

- Vieni a volare con me? Conosco un bellissimo giardino qui vicino.

- Sono un verme; non una farfalla. Cosa succede a tutti oggi?

Quindi la farfalla è scesa nella scatola e ha spiegato:

- Eri un verme. Poi ti sei avvolto in un bozzolo, ricordi? - Ha continuato a parlare.

- Allora eri una crisalide e ora sei diventata una farfalla.

- Adesso puoi volare! - Ha detto felice di fare questa meravigliosa scoperta; ma aveva torto.

La farfalla non voleva volare. Rimase dentro la scatola dove era sempre stato. Mangiava quanto voleva, dormiva quanto voleva, camminava con le sue ali fastidiose e, potendosi libera, preferiva restare imprigionata.

Come abbiamo detto, questa storia per bambini può essere una scusa per parlare con tuo figlio dei cambiamenti che sta subendo o che subirà man mano che crescerà. Devi inviare il messaggio che, anche se invecchierà, sarà sempre la stessa persona.

Ma anche questa curiosa storia può aiutarti a praticare la comprensione della lettura. Ti proponiamo una serie di domande che dovresti porgli dopo aver letto il testo. Ti permetteranno di controllare se ha capito cosa ha letto e se è riuscito a ricevere il messaggio.

1. Dove viveva il verme?

2. Perché altri lo chiamavano "farfalla"?

3. Quale abilità aveva acquisito ora che prima non aveva?

4. Cosa decidi di fare alla fine? Esci dagli schemi o rimani?

Puoi leggere altri articoli simili a Il verme imprigionato. Storia dei bambini sui cambiamenti che crescono, nella categoria Storie per bambini in loco.


Video: STORIELLA DI CARNEVALE-ILLUSTRATA- con testo in descrizione- (Potrebbe 2021).