Valori

Il pericolo di dare acqua ai neonati sotto i 6 mesi


Siamo abituati ai medici che ci avvisano l'importanza di bere due litri di acqua al giorno per purificare le tossine, ridurre i dolori articolari, rimanere idratati e avere maggiore vitalità ed energia, ma per quanto riguarda i neonati? Da che età dovremmo dare l'acqua ai bambini meno di sei mesi?

Quando sono nate le mie figlie - una in agosto e una in aprile - la mia grande preoccupazione era che non abbiano subito episodi di disidratazione a causa delle alte temperature. Ricordo di aver chiesto al mio pediatra e lui mi ha detto di non preoccuparmi: "Se il bambino ha sete, ti chiederà di mangiare di più". Ed è quello che ho fatto: aumentare il numero di colpi e metterli al petto ogni volta che me lo hanno chiesto.

Più tardi, a sei mesi, quando ho iniziato con l'alimentazione complementare, ho iniziato l'introduzione dei solidi e ho iniziato a offrire loro l'acqua in un bicchiere con una tettarella. E sembra che questo sia quello che, secondo gli esperti, si deve fare, perché le conseguenze per il salute del bambino può dare acqua a bambini sotto i sei mesi può essere fatale.

Il iponatriemia Si verifica quando la concentrazione di sodio nel sangue ha livelli piuttosto bassi e di solito si verifica, tra le altre ragioni, quando si beve molta acqua. I reni di un neonato o di uno di pochi mesi sono ancora un po 'immaturi e l'acqua potabile può causare avvelenamento a causa di uno squilibrio di elettroliti come il sodio.

Il conseguenze dell'iponatriemia nei neonati sono convulsioni, spasmi, nausea, vomito, debolezza muscolare, irritabilità e, nei casi più gravi, morte.

Dare acqua a un bambino di età inferiore a sei mesi può anche influenzare la tua dieta quotidiana. Il suo stomaco è ancora molto piccolo e, riempendolo d'acqua, non stiamo introducendo altri nutrienti importanti per la sua crescita e sviluppo fisico e intellettuale. Il tuo cervello riceverà l'ordine che è sazio e non vorrà mangiare di più.

Una delle cose che più preoccupa le madri è sapere cosa succede al loro bambino. Il pianto È un segno che qualcosa non va: o è stanco, o ha fame, oppure i suoi vestiti lo danno fastidio ... Ma come fai a sapere se il bambino è disidratato? Da Guíainfantil.com abbiamo preparato una serie di linee guida che ti aiuteranno a rilevare se il tuo piccolo è disidratato:

- Sono passate diverse ore e ti accorgi che il pannolino non è bagnato.

- Il colore della tua urina è cambiato ed è di tono più scuro.

- È irrequieto ed eccessivamente nervoso.

- Mostra sintomi di ittero (ingiallimento della pelle).

- Le loro membrane sono mucose nei loro occhi e, nella loro bocca, sono secche.

Prima di qualsiasi di questi segni, vai al tuo centro sanitario per essere esaminato e può darti una diagnosi più accurata. E se hai domande su introduzione di acqua o altro cibo, consulta il tuo pediatra. Meglio di chiunque altro può consigliarti su cosa è meglio per il tuo bambino!

Puoi leggere altri articoli simili a Il pericolo di dare acqua ai neonati sotto i 6 mesi, nella categoria Neonati sul sito.


Video: Come fare il bagnetto a un neonato (Potrebbe 2021).