Valori

Spina bifida Cos'è e prevenzione


Quando i genitori scoprono che avranno un figlio con spina bifida, può creare una situazione angosciante per loro. La spina bifida è un difetto congenito che si verifica quando la colonna vertebrale del bambino non si forma normalmente.

È una patologia quella espone il midollo spinale del feto, a causa di un deficit o sviluppo incompleto della chiusura del canale osseo della colonna vertebrale, nei primi 26 giorni di gestazione.

Le fibre nervose che fanno parte del midollo spinale, rimangono aperte e non svolgono correttamente la loro funzione di trasmissione. Come tutti sappiamo, il midollo spinale è una struttura molto importante perché trasporta gli impulsi sensoriali ai centri nervosi superiori e conducono risposte elaborate da questi ai muscoli.

La spina bifida può essere localizzata in qualsiasi punto del midollo spinale, anche nell'area lombare e sacrale, dove ci sono più incidenze. Il grado di compromissione motoria dipenderà dall'altezza alla quale il midollo spinale è danneggiato, può causare da una perdita di flessibilità delle dita dei piedi, fino alla paraplegia totale nei casi più gravi.

Più vicino alla testa si trova la lesione, più gravi sono le sue conseguenze e, al contrario, più è lontana dalla testa, meno gravi saranno. Tre bambini su mille nascono con la spina bifida. Le sequele possono essere gestite, ma non completamente guarite.

Sebbene la spina bifida colpisca principalmente il sistema nervoso centrale, non influisce sulla capacità intellettuale o sullo sviluppo cognitivo del feto, ma può causare malformazioni in molti dei suoi organi:

- Idrocefalo: accumulo di liquidi nel cervello che causa un aumento delle dimensioni della testa. Uno scarico viene spesso utilizzato per rimuovere il fluido in eccesso.

- Paralisi delle estremità con sensibilità al di sotto del livello di lesione del midollo spinale.

- Alterazioni ortopediche: con lussazione dell'anca e deformazioni del piede.

- Disturbi dello sfintere: con incontinenza urinaria e fecale.

Oltre all'amore e alla cura della tua famiglia, al controllo e alla cura del tuo pediatra, dei bambini con spina bifida avranno anche bisogno della guida di specialisti pediatrici, come neurologo, neurochirurgo, urologo, ortopedia, per tutta la sua infanzia. Nelle prime 72 ore di vita viene eseguito un intervento chirurgico per riparare il difetto osseo.

Da lì, se necessario, viene eseguito un altro intervento chirurgico per risolvere il problema dell'idrocefalo. Il resto sarà basato su terapie, farmaci e controlli. A casa, la cura è la stessa di qualsiasi neonato. I genitori riceveranno una guida medica specifica e aiuteranno a curare il bambino.

L'assunzione di acido folico è una misura di prevenzione molto semplice ed efficace poiché riesce ad evitare che il 78% del feto soffra di spina bifida. La somministrazione di un preparato polivitaminico, ricco di acido folico, da un mese prima di rimanere incinta al secondo periodo mancato, riduce con successo il rischio che la spina bifida si ripresenti nella gravidanza successiva.

Per la madre che ha partorito un bambino con spina bifida, c'è il rischio di circa il 4% che avrà di nuovo un altro bambino con lo stesso problema. Il rischio è piccolo ma reale. Pertanto, in caso di una nuova gravidanza, i genitori dovrebbero recarsi dall'ostetrica il prima possibile per controllo e sorveglianza.

Fonti consultate:
- Progetto Aprender- M.E.C.
- Salute del governo delle Isole Canarie

Puoi leggere altri articoli simili a Spina bifida Cos'è e prevenzione, nella categoria Newborn on site.


Video: Unità Spinale Niguarda - Francesca Schioppa PT1 - Spina Bifida: Cause, Tipologie, Approcci (Potrebbe 2021).