Valori

Sensi di colpa nei bambini


Il sensi di colpa nei bambini Non è qualcosa di innato, non siamo nati con esso, impariamo a sentirci in colpa per le cose che facciamo o diciamo mentre cresciamo e impariamo dalle situazioni sociali in cui viviamo.

È un sentimento che si costruisce gradualmente e che ha a che fare con lo sviluppo morale che il ragazzo o la ragazza costruisce nel corso della sua vita, ma soprattutto, il senso di colpa ha molto a che fare con lo stile genitoriale con cui è stato educato.

Fin da piccoli impariamo a incolpare gli altri per non sentirci male oa incolpare noi stessi per quasi tutto ciò che accade. I messaggi che riceviamo dai nostri genitori o da altri significativi (insegnanti, nonni, ...) del tipo 'è colpa tua se ... o 'guarda cosa hai fatto, non ti vergogni! Ci influenzano per tutta la vita e ci fanno sentire in colpa in misura maggiore o minore.

Ci sono molte teorie che sono state studiate e tentate di spiegare perché alcuni bambini hanno maggiori probabilità di sviluppare un maggiore senso di colpa rispetto ad altri, e molti concordano sul fatto che il senso di colpa appare e si manifesta in situazioni disciplinari in cui i genitori, soprattutto, mostrano le conseguenze negative delle azioni dei loro figli verso gli altri.

Questo tipo di disciplina è una lama a doppio taglio perché, sebbene i bambini debbano apprendere le conseguenze dei loro comportamenti o comportamenti, molti genitori tendono a utilizzare la colpa come unico mezzo per ritenere il bambino responsabile delle proprie azioni. Ed è qui che abbiamo sbagliato non è la stessa cosa incolpare che incolpare.

È vero che dobbiamo educare i nostri figli a ciò che è giusto e ciò che non lo è, stabilire norme e limiti che li aiutino a comprendere le conseguenze delle loro azioni, ma dobbiamo farlo per responsabilità e non per colpa. Responsabilità significa insegnare ai nostri figli a fare le cose sapendo che facendole stanno facendo la cosa giusta, a farli stare bene, non per obbligo o paura di ciò che potrebbe accadere.

Essere responsabili significa educare all'indipendenza e all'autonomia, fidandosi delle capacità dei nostri figli, ammettendo l'errore come parte dello sviluppo e del percorso che i nostri figli devono tracciare.

I genitori hanno l'obbligo di provare che il file bambino si assume le conseguenze delle proprie azioni senza danneggiare la loro autostima. Ma se come genitori passiamo la giornata evidenziando gli errori, sottolineando quanto sia sbagliato questa o quella cosa, creeremo bambini insicuri che si sentiranno in colpa per non essere i bambini che ci aspettavamo di avere.

A lungo termine eviteranno di prendere decisioni o di essere spontanei. Si sentiranno spaventati e probabilmente ci mentiranno di più per evitare ulteriori rimproveri che li facciano sentire in colpa. Alla fine, limiteremo i nostri figli, che diventeranno più sfuggenti, sottomessi e vulnerabili.

Pensiamo che rimproverando costantemente un bambino, tutto ciò che fa di sbagliato finisce per danneggiare seriamente il suo concetto di sé e la sua autostima. Ciò che produce un deterioramento delle loro abilità sociali e di conseguenza un modo disadattivo di relazionarsi con gli altri e con se stesso.

Insomma, la colpa è un'emozione altamente distruttivo e paralizzante. Di conseguenza, dobbiamo evitare di dire frasi dello stile ai nostri figli 'ancora a causa tua ... ', "" Tu sei la causa di ... ", 'grazie a te mi sento ... ', 'Se non sei bravo, nessuno ti amerà ', ... Frasi che alimentano il senso di colpa e che non portano a nulla perché non sono educative, pedagogiche o emotivamente accettabili.

Puoi leggere altri articoli simili a Sensi di colpa nei bambini, nella categoria Autostima in loco.


Video: KETIKA KAMU TERLANJUR BERBUAT SALAH. Motivasi Merry. Merry Riana (Potrebbe 2021).