Valori

Il passaggio da purea a solido nell'alimentazione dei neonati


Dopo diversi mesi dall'inizio dell'alimentazione complementare, molti genitori si ritrovano con un'altra delle piccole e / o grandi domande che accompagnano la maternità / paternità: come fare cambio di purea al solido è fatto gradualmente e senza stress.

Non esiste una data esatta in cui il bambino deve farlo smetti di mangiare puree e diventa solido, poiché dipende dallo sviluppo del bambino, dall'aspetto dei denti e, persino, da come è stata questa introduzione di solidi da parte dei genitori. Scelgo di nutrire mio figlio con purè (puree) o gli lascio nutrire da solo scegliendo quello che vuole assaggiare tra i cibi crudi che gli offro (alimentazione baby-guidata)?

Da un lato, i cibi schiacciati sono più facili e puliti, contengono notevoli quantità di frutta e / o verdura accompagnati da carne o pesce, ed inoltre è l'adulto che allatta il bambino. D'altra parte, l'alimentazione guidata dal bambino è generalmente lenta, scarsa e, soprattutto, molto disordinata. Tuttavia, è molto più rispettoso con il bambino e gli permette di imparare a capire i segnali del suo corpo, qualcosa di essenziale per stabilire le abitudini cibo adeguato.

Se abbiamo scelto di nutrire nostro figlio in base a cibo sminuzzatoArriva un momento in cui il bambino deve iniziare a mangiare qualcosa di diverso dalla purea, qualcosa che può essere relativamente facile o può diventare un compito impossibile e richiedere mesi di combattimento. Per rendere questo passaggio un po 'più sopportabile, possiamo approfittare di questi piccoli suggerimenti e provare iniziare con la modifica il prima possibile:

- Può aumentare progressivamente la consistenza delle puree, aggiungendo più patate o rimuovendo più acqua quando si usa il mixer. Con questo passaggio permettiamo al bambino di acquisire familiarità con le trame più spesse e di praticare i movimenti che in seguito dovrà masticare.

- Interspersione di puree con piatti contenenti "tropezones" di consistenza morbida e maneggevole, come spaghetti o chicchi di riso in brodo, pezzetti di mela cotta in purea di frutta o fiocchi d'avena con latte tiepido in modo che si sfaldino bene. Questo passaggio consente al bambino di abituarsi a notare trame diverse nello stesso morso.

- Il prossimo passo sarebbe evitate di schiacciare la purea con il frullatore e aiutateci semplicemente con una forchetta. Tuttavia, non tutti i bambini accettano questo passaggio e tendono a rifiutare il purè di verdure. Al contrario, di solito sono aperti a provare altri purè, come purè di patate / patate dolci e carote o zucchine.

- Il ketchup Di solito è ampiamente accettato, e possiamo approfittarne per offrire riso o pasta, prima molto vecchio e poco a poco a seconda di ciò che consuma il resto della famiglia. Fatto in casa e con molte verdure oltre al pomodoro, può essere un buon modo per aumentare l'assunzione di verdure.

- Lascialo fare Anche il cibo stesso può essere una buona idea, offrendo strisce di frittata francese o cubetti di frittata di patate, pezzetti di formaggio fresco o frutta relativamente morbida, come le fragole.

Mentre procediamo nel processo dalla purea al solido, il bambino si sentirà più sicuro e proverà altri cibi che richiedono la masticazione, ma sfortunatamente è un processo lento e faticoso, quindi devi armati di pazienza e insisti.

Puoi leggere altri articoli simili a Il passaggio da purea a solido nell'alimentazione dei neonati, nella categoria Neonati sul sito.


Video: Purea di broccoletti e zucca (Potrebbe 2021).