Valori

Perché non dovremmo mai dieta un bambino


Le cifre relative all'obesità infantile nei paesi sviluppati sono aumentate notevolmente negli ultimi anni, rendendo il sovrappeso e l'obesità uno dei maggiori problemi di salute pubblica che dobbiamo affrontare. Molti genitori, preoccupati per il peso dei loro figli, si chiedono: Quando un bambino dovrebbe essere messo a dieta?

Sebbene la tendenza tra gli adulti sia quella di "mettersi a dieta" per controllare o perdere peso - non sempre in modo sano, va detto - tra i più giovani, ridurre l'assunzione di cibo o limitare il cibo non dovrebbe essere fatto alla leggera.

Prima di tutto, perché deve essere un professionista della salute che determina cosa grado di sovrappeso o l'obesità ha il bambino, e in secondo luogo, perché possiamo causare più danni che benefici se non affrontiamo adeguatamente il problema.

Tuttavia, vista la confusione che il termine dieta genera, è opportuno precisare che "mettere a dieta il bambino" non è la terminologia più appropriata, poiché il termine dieta indica ciò che viene consumato quotidianamente, in termini di quantità e varietà, per quale sarebbe la cosa giusta da dire, modificare la dieta del bambino.

Il modo per controllare la dieta e modificare le abitudini alimentari del bambino consiste fondamentalmente nel rieducare - probabilmente a partire dai genitori, che sono quelli che decidono cosa mangia il bambino, e seguendo dal bambino stesso - in cosa è nutrizionalmente sano e cosa è salutare. L'obiettivo di questa "rieducazione" è controllare le variazioni di peso del bambino stabilendo l'apporto calorico appropriato, al fine di raggiungere il peso adeguato e sano per la sua età, altezza e sesso.

È conveniente iniziare agire quando il bambino inizia a diventare sovrappeso Per quanto possa essere, dal momento che un bambino in sovrappeso tende a diventare un bambino obeso, e questa obesità può essere un grave problema di salute in età adulta.

Per determinare in quale situazione si trova un bambino, il Indice di massa corporea. Questo è un valore ottenuto dividendo i chilogrammi di peso del bambino per il quadrato dell'altezza del bambino in metri, ovvero: BMI = peso [kg] / altezza2 [m2].

A differenza degli adulti, i percentili di BMI specifici per età e sesso dovrebbero essere utilizzati per bambini e adolescenti, poiché la quantità di grasso corporeo cambia con l'età e, per una certa età, è diversa tra ragazze e ragazzi.

In questo modo, i percentili (valori compresi tra 0 e 100) sarebbero determinati per una certa età e sesso, in base al BMI del bambino, e il loro valore mette in relazione il BMI di quel particolare bambino con il BMI della maggior parte del bambino popolazione di quelle stesse caratteristiche.

Secondo queste relazioni, e sebbene l'interpretazione dei grafici non sia un compito facile, si considera sovrappeso quando il percentile in cui il bambino è superiore all'85%, ed è consigliabile che il risultato venga esaminato da un professionista della salute.

Lo specialista determinerà anche il motivo sopra il peso: una mancanza di attività fisica, un eccessivo apporto di calorie attraverso il consumo di cibi ricchi di grassi saturi e trans o in quantità eccessive, o una combinazione di entrambi.

Puoi leggere altri articoli simili a Perché non dovremmo mai dieta un bambino, nella categoria Diete e menù per bambini in loco.


Video: La stanchezza: come recuperare energia sfruttando i rimedi naturali e la nutrizione. (Potrebbe 2021).