Valori

6 buoni motivi per praticare la lettura dialogica con i bambini


La lettura dialogica è un metodo ideale per portare i più piccoli nell'entusiasmante mondo della lettura. Si parla molto di questo metodo di insegnamento, ma sai di cosa si tratta esattamente? Sul nostro sito ti diciamo perché dovresti iniziare pratica la lettura dialogica con i bambini. Un anticipo, tuo figlio sarà quello che ti leggerà la storia.

Possiamo definire la lettura dialogica come una lettura condivisa tra adulti e bambini. L'adulto, genitore o insegnante, cessa di avere il ruolo principale per diventare un ascoltatore della storia.

Se pensi che sia una nuova metodologia, ti sbagli, è stata creata dai dottori Longian e Whitehurst nel programma Stony Brook Reading and Language nel 1988. Questo metodo si basa su una ricerca approfondita che aveva come obiettivo principale migliorare la comprensione della lettura di ragazzi e ragazze, oltre a raggiungere la motivazione verso la lettura in tenera età. I risultati hanno avuto molto successo, tanto che oggi questo metodo di alfabetizzazione è ancora implementato in molti paesi.

La lettura dialogica differisce dalla lettura normale in il cambio di ruoli. Come regola generale, l'adulto legge la storia e il bambino ascolta con la possibilità di fare domande e fare commenti se lo desidera. Tuttavia, nella lettura dialogica o condivisa, il bambino assume gradualmente il ruolo di narratore mentre il genitore o l'insegnante è colui che ascolta attentamente la storia che il bambino legge o descrive.

Per iniziare questa tecnica, non è necessario che il bambino sappia leggerer, puoi anche interagire raccontando ciò che vedi nelle illustrazioni. Sarà poi l'adulto che si occuperà di porre domande e fare commenti, cioè di fare da guida, a far seguire con entusiasmo il bambino (narratore della storia) alla vicenda.

La teoria è già stata chiara, ora è il momento di vedere come possiamo mettere in pratica questa tecnica stasera, quando arriva il momento della storia. È molto semplice, invita tuo figlio o tua figlia a leggerti la storia. Se non sa ancora leggere o è solo agli inizi e non ha voglia di leggere l'intera storia, digli di leggere alcune parole e di raccontare la storia a modo suo in base a ciò che vede nelle immagini. Sicuramente non ti dice di no! E il fatto è che se c'è qualcosa che a un bambino piace di più che godersi un po 'di lettura con i propri genitori, è poter assumere il ruolo di narratore.

Se è una nuova storia per tuo figlio, leggiglielo prima in modo che possa fidarsi. Una volta che è pronto per essere lui a raccontarvi la bella storia del libro che avete scelto insieme, ascoltate attentamente e ponete semplici domande (chi, quando, cosa, come e perché). Quando vedi che non sa come continuare e, una volta finito, puoi tranquillamente parlare delle cose che sono successe nel libro. A sua volta, questo metodo si propone di rendere sistematica l'interattività, ovvero a metà della storia è possibile cambiare il ruolo del narratore-ascoltatore tutte le volte che è necessario.

Se lavori su letture ripetute, la lettura dialogica offre una serie di vantaggi:

1. Creazione di un ambiente giocoso che pone il bambino al centro della storia, così diventa una lettura attiva che genera un apprendimento molto ricco.

2. Sviluppa il linguaggio scritto e orale, perfetto per i bambini che hanno appena iniziato nel mondo delle lettere.

3. Maggiore consapevolezza della narrativa, espressione e area fonologica.

4. Comprensione e consapevolezza narrativa dei testi allo stesso tempo che c'è un maggiore sviluppo del linguaggio.

5. Ottima acquisizione del vocabolario espressivo e ricettivo, soprattutto nei bambini di 2 e 3 anni.

6. Sviluppo di capacità di pre-lettura.

Pronto a mettere in pratica la lettura dialogica oggi?

Puoi leggere altri articoli simili a 6 buoni motivi per praticare la lettura dialogica con i bambini, nella categoria Lettura sul sito.


Video: IKIGAI: Come Trovare Il Proprio Scopo Nella Vita (Potrebbe 2021).