L'allattamento al seno

L'assunzione di infusi durante l'allattamento è pericoloso per il bambino e la madre


Anche se l'Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce l'uso di erbe medicinali e queste sono state utilizzate fin dall'antichità, è necessario informarsi sulla loro sicurezza, efficacia, proprietà, uso razionale e controindicazioni durante il periodo in cui la madre allatta, poiché che il suo consumo come pratica quotidiana può essere pericoloso non solo per la donna ma anche per il bambino. Scopri perché dovresti averlo Fai attenzione quando prendi le infusioni durante l'allattamento.

Alcune piante aromatiche hanno componenti in grado di passare al bambino attraverso il latte materno, che può modificarne il gusto, generando rigetto nel bambino, disagio come diarrea e gas e, persino, producendo effetti tossici sul tuo corpo, poiché non è ancora in grado di processare e rimuovere correttamente alcune sostanze. Possono anche avere effetti ormonali sulla madre e diminuire la sua produzione di latte.

Un altro fatto importante da tenere in considerazione è la possibile interazione dei componenti delle erbe con trattamenti farmacologici come anticoagulanti o antipertensivi, farmaci usati per disturbi ormonali o il sistema nervoso centrale, tra gli altri. Quindi una raccomandazione preziosa è istruirti ed evitare rischi inutili.

Della stessa pianta possono esserci varietà diverse, dello stesso aspetto, ma con componenti differenti e in concentrazioni disuguali nelle loro radici, steli, foglie e fiori, avendo rilevato avvelenamento per confusione di una pianta con un'altra o contagio di funghi e batteri durante l'utilizzo piante da terreni contaminati e persino avvelenamenti.

C'è una percezione generale che "naturale" sia innocuo, cioè non produca effetti collaterali, il che è completamente falso. Nonostante sia vero che la base dei medicinali sono le piante, esse contengono un solo principio attivo e in quantità scientificamente provate, a differenza di voler prenderlo direttamente dalla pianta, dove si trova unito a tutti i suoi componenti, in quantità difficilmente determinabili ad occhio nudo e ignorando gli effetti collaterali di tali combinazioni.

Pertanto, prima di prendere un'infusione mentre sei l'allattamento al seno, Dobbiamo informarci, con fonti specializzate (una affidabile che consiglio è l'e-lactation), poiché studi scientifici, oltre a scoprire le applicazioni terapeutiche delle piante officinali, ne determinano anche i parametri di sicurezza, e non sono ancora stati studiati nella loro tutti i effetti collaterali delle infusioni sul latte materno e sul bambino.

Molte mamme ricevono raccomandazioni e decidono di utilizzare alcune erbe in infusi o decotti per affrontare alcune situazioni che si verificano durante l'allattamento, come l'infiammazione del seno o la bassa produzione di latte.

L'uso topico sul petto di alcune erbe a basso rischio (in genere quelle comunemente usate in cucina) non è controindicato, moderatamente ea basse concentrazioni, purché venga applicato dopo la poppata e il seno sia molto ben lavato prima del prossimo.

Per quanto riguarda l'aumento della quantità di latte, sicuramente, l'allattamento al seno su richiesta è il metodo migliore per stimolare la produzione di latte nelle ghiandole mammarie. Quindi, allattare il tuo bambino quando necessario, assicurandoti una tecnica adeguata per garantire una buona suzione, è sufficiente affinché il tuo seno produca il latte nella quantità e nella qualità necessarie per il tuo bambino.

Puoi leggere altri articoli simili a L'assunzione di infusi durante l'allattamento è pericoloso per il bambino e la madre, nella categoria Allattamento al seno in loco.

Video: LEPIDURALE può far male al bambino? Ha effetti sullallattamento? (Dicembre 2020).