Scuola

6 motivi per cui i bambini non vogliono studiare (e cosa fare al riguardo)

6 motivi per cui i bambini non vogliono studiare (e cosa fare al riguardo)


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ci sono molti genitori che si chiedono perché i tuoi figli non vogliono studiare. Non è facile rispondere a questa domanda e la soluzione di solito non è la stessa per tutti i casi. Ogni bambino si sviluppa a una velocità diversa; In questo modo, ogni bambino ha caratteristiche diverse. A questo si aggiunge che i bambini crescono in ambienti diversi in cui anche la famiglia, i loro coetanei (altri bambini) e gli insegnanti influenzano il loro comportamento.

Pertanto, i motivi per cui il bambino non vuole studiare possono essere numerosi. Tra loro:

1. Disabilità di apprendimento
Alcuni ragazzi potrebbero avere difficoltà ad apprendere o conservare le informazioni in modo da poter stare al passo con la classe. Ciò potrebbe essere dovuto a problemi di attenzione.

2. Difficoltà in materia
Altre volte ci possono essere difficoltà senza che il bambino abbia problemi di sviluppo. Potresti non capire l'argomento di alcune materie e questo rende difficile il tuo studio.

3. Bassa autostima
Sulla scena compaiono frustrazione e insicurezze. Non capire cosa si deve studiare e vedere che lo fanno gli altri può portare il bambino a sentirsi inferiore e il suo modo di affrontarlo non avendo gli “strumenti” appropriati è quello di mostrare una mancanza di interesse.

4. Problemi familiari
Quando succede qualcosa a casa, i bambini sono molto colpiti. Si assiste alla violenza, c'è una dura separazione, c'è qualche malattia, ecc. Sono fattori che influenzano i risultati scolastici poiché i bambini hanno una "sensibilità" che consente loro di sapere quando le cose nel loro ambiente non stanno andando bene.

5. Soffrire di bullismo
Il bullismo è un fenomeno sempre più comune nelle scuole. Questo tipo di bullismo e situazioni violente fa sì che il bambino soffra di problemi emotivi come tristezza o paura. Questi tipi di emozioni rendono difficile per il piccolo concentrare la sua attenzione sullo studio.

6. Mancanza di motivazione
E infine, il motivo più comune per cui i bambini non vogliono studiare. Se non sono motivati ​​a imparare, non faranno lo sforzo di farlo. E questo è solitamente il problema. I più piccoli vedono lo studio come qualcosa di noioso. Quindi che ruolo giocano gli adulti nel far sì che ciò accada?

Il più delle volte i più piccoli si rifiutano di studiare perché è un'attività considerata noiosa. Pertanto, è necessario il contrario per motivare i bambini.

Fin dalla giovane età, i bambini mostrano interesse e stupore per l'apprendimento. Il problema deriva dalle risposte che ricevono dal loro ambiente. Dalla famiglia ea scuola, l'apprendimento del bambino dovrebbe essere considerato come qualcosa che fa sì che i più piccoli mettano in discussione le cose, che vedono oltre l'oggetto, considerano come funzionano le cose.

L'obiettivo sarà far capire ai bambini che l'apprendimento è positivo ed eccitante. Per fare questo ci sono infinite tecniche. Tra questi, riteniamo importante:

- Ricompensa lo sforzo
Dobbiamo sottolineare i momenti in cui si impegna e inizia a studiare oa fare i compiti. Al contrario, devi mettere da parte le punizioni e le lotte quando non lo fa. Cioè, usa il rinforzo positivo.

- Coinvolgimento nelle loro "cose"
I genitori dovrebbero essere interessati alle loro classi, esami, ecc. Ma attenzione, interessarsi non significa essere più consapevoli delle proprie cose di se stessi. I genitori sono un supporto, non le segretarie dei loro figli.

- Vere aspettative
I genitori dovrebbero mostrare ai loro figli che hanno aspettative su di loro ma che sono reali. Cioè, fissano obiettivi raggiungibili. Il raggiungimento di questi obiettivi motiverà i bambini ogni volta.

Non è molto appropriato costringere i bambini a studiare. La cosa migliore è che ci sia un equilibrio in modo che il desiderio di imparare cresca nei bambini. Pertanto è importante che i bambini possano godere di:

- La noia.Incoraggia la loro curiosità e aiuta lo sviluppo della loro creatività e immaginazione.

- Di sport.Ti aiuterà a rilasciare lo stress che si accumula durante la giornata scolastica. Sarà bene poi poter continuare lo studio da casa.

- Dai tuoi amici.Entrare in contatto con i colleghi farà bene alle tue relazioni sociali e ti libererà dallo stress.

È anche importante che gli adulti non svolgano un ruolo che non corrisponde a loro, come ad esempio:

- Fare i compiti per i bambini e risolvere i problemi per i tuoi figli. Devi lasciare che lo facciano da soli.

- Non forzare l'apprendimento. Lascia che i bambini svolgano compiti e compiti al loro ritmo di sviluppo.

- Non abusare del rinforzo e della ricompensa positivi. In altre parole, per premiare non devi basare il rinforzo su una ricompensa materiale ma sulla lode. Rendi intrinseca la motivazione del bambino a studiare.

Puoi leggere altri articoli simili a 6 motivi per cui i bambini non vogliono studiare (e cosa fare al riguardo), nella categoria Scuola / College in loco.


Video: Woman conjures multiple personalities during extraordinary interview. 60 Minutes Australia (Settembre 2022).