Esperimenti

L'incredibile esperimento dell'uovo che salta per sorprendere i bambini

L'incredibile esperimento dell'uovo che salta per sorprendere i bambini


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Riuscite a immaginare come sarebbe un uovo che rimbalza? Se è difficile per un adulto immaginarlo per un ragazzo o una ragazza, lo è ancora di più, poiché la loro realtà è forgiata in base alle loro esperienze ed esperienze. Ed è quello che faremo un curioso e sorprendente esperimento che sorprenderà i più piccoli e che non lascerà indifferenti i più grandi. Un uovo che salta! Data la sua semplicità in termini di materiali necessari, può essere sviluppato in qualsiasi momento, e con un po 'di pazienza, ottenere il risultato e divertirsi e divertirsi.

Successivamente, vi lascio i materiali di cui avrete bisogno e il passo dopo passo per la sua elaborazione, nonché la tua spiegazione scientifica e i benefici che porta ai più piccoli. Come ti abbiamo detto, questo esperimento può essere fatto con bambini di tutte le età e sembra a tutti altrettanto sorprendente. Andiamo la!

Materiali:

  • Uovo
  • Aceto
  • Barattolo di vetro con coperchio

Seguendo questi quattro semplici passaggi possiamo svolgere la nostra attività:

1. Prendiamo un uovo normale, del tipo che si può comprare nei supermercati o nei negozi di alimentari, e lo mettiamo in un barattolo di vetro.

2. Versiamo l'aceto fino a quando l'uovo è completamente coperto. Abbiamo usato aceto di vino bianco.

3. Chiudiamo il barattolo con il coperchio e lo lasciamo riposare per circa 48 ore.

4. Dopo questi due giorni, apriamo con cura il barattolo e versiamo l'aceto. Quindi sotto l'acqua del rubinetto devi pulire bene l'uovo. Lo asciugiamo e lo mettiamo a gettare!

Ma come è possibile che un uovo rimbalzi come fa quello del nostro esperimento? Il guscio d'uovo è calcareo, quindi quando viene a contatto con l'aceto si verifica una reazione chimica che ne provoca la dissoluzione. Si formerà anche uno spesso strato gommoso, poiché l'acido acetico nell'aceto denaturerà parte del bianco. Questo è ciò che permette all'uovo di diventare morbido e di non rompersi quando viene gettato a terra.

Poiché copriamo l'uovo con l'aceto, possiamo osservare i seguenti fatti col passare del tempo.

- Prime 24 ore
Osserviamo come si formano istantaneamente bolle attorno all'uovo, questo perché la reazione chimica è già in atto. Con il passare delle ore l'uovo si spacca e perde il guscio, si forma una schiuma sulla superficie che aumenta le sue dimensioni.

- A 48 ore
L'odore dell'aceto inizia ad essere molto più intenso, il colore dell'uovo si schiarisce dalla membrana che lo riveste, la sua dimensione è aumentata notevolmente. La sua texture appare elastica.

- Uovo che salta
Una volta tolto l'uovo sentirà molto odore di aceto, quando lo laveremo controlleremo come si stacca una membrana che lo ricopriva, quando lo mettiamo in luce potremo vedere come l'albume differisce dal tuorlo e ovviamente controlleremo la sua elasticità facendolo rimbalzare.

Da un'altezza non molto alta lo lasceremo cadere su una superficie liscia e vedremo come rimbalza più volte, invece se lo lasciamo cadere da un'altezza maggiore o semplicemente lo pungiamo con uno stuzzicadenti, l'uovo si romperà lasciando così una membrana e differenziando totalmente l'albume dal tuorlo, un momento educativo ideale per spiegare la differenza che esiste tra i due bambini.

I ragazzi e le ragazze sanno cos'è un uovo? Se fai questa domanda, sicuramente risponderanno a qualcosa relativo a ciò che viene dai polli e ciò che viene mangiato. Possiamo sfruttare la tessitura per spiegare come si sviluppa il processo da quando la gallina lo depone fino a quando lo mangiamo, in quali modi possiamo cucinare un uovo, come: uovo sodo, bollito o fritto. Possiamo anche farli riflettere e dirci cibi che possono trasportare questo cibo e da lì dire loro quali sono cucinati con esso, come le tortillas, i filetti impanati o nelle insalate.

Questo esperimento, oltre a svolgere la sua funzione motivante, attraente ed educativa, fornisce ai bambini la conoscenza scientifica poiché ogni esperimento ha alcune parti: una domanda, indagine, ipotesi, esperimento e analisi e conclusione. Verificheranno in modo totalmente reale che a seguito di una domanda abbiamo indagato, effettuato un esperimento e che ci ha dato un risultato diverso da quello che avevamo inizialmente.

Vi incoraggio a svolgere questa attività e che i vostri figli e le vostre figlie siano partecipi del suo sviluppo e di tutta la sua evoluzione, che scriviate insieme i cambiamenti che state osservando e godete dei risultati ottenuti. Sarà molto divertente!


Video: 14 ESPERIMENTI DI SCIENZA PER BAMBINI (Settembre 2022).