Sonno del bambino

I bambini che si svegliano di notte sono più intelligenti, secondo lo studio


Osservo le mie figlie di 8 e 4 anni e le vedo ragazze curiose, interessate a imparare cose nuove e, non per amore di mamma, abbastanza brillanti. Forse queste tue caratteristiche hanno qualcosa a che fare con il recente studio pubblicato da Peter Fleming, dell'Università di Bristol (Regno Unito), che afferma che i bambini che si svegliano di notte sono più intelligenti. Non fa mai male saperlo e ne sono contento, ma forse se me lo avessero detto prima, le mie interminabili notti insonni sarebbero state meno drammatiche, dal momento che penserei che qualcosa non fosse poi così male e che rispondesse a un beneficio.

Quando diventi madre, vivi situazioni che ti mettono al limite. Ho capito che potevo passare giorni senza mangiare, ma senza dormire, questo mi rende irritabile in ogni situazione! Ed è che l'essere umano ha bisogno di cadere nelle mani di Morfeo per dimenticare un po 'il mondo e ricaricare le batterie.

Tutti ti dicono che le cose andranno meglio e che con il passare dei giorni, delle settimane e dei mesi, il bambino si abituerà al suo nuovo ambiente (con quello che era buono nell'intestino della mamma, è normale che non voglia uscire e non attaccarti a tanti stimoli esterni!), ma ... quando arriva quel momento?

Mi visualizzo ancora mentre cerco su Internet le tabelle del sonno dei bambini in cui mi hanno assicurato che quando ho raggiunto i tre mesi, il mio paffuto poteva dormire 8 ore contemporaneamente. E quel giorno è arrivato! Ha completato il suo primo trimestre di vita, ma le 8 ore di sogni di fila si sono ridotte a 2 ore con gli occhi chiusi + un altro allattamento + un altro pianto + 2 ore in cui non sapeva più se cambiare il pannolino, togliere il gas o uscire a vedere all'alba!

Ora si scopre che questo desiderio tanto atteso si trasforma in un premio per i genitori e per il tuo piccolo perché li rende più intelligenti. Secondo il dottor Fleming, specializzato in salute e sviluppo dei bambini, "i bambini che non dormono tutta la notte o quelli che si svegliano spesso hanno livelli più elevati di intelligenza e godono di una migliore salute mentale".

Fleming dice che l'idea che i bambini debbano dormire senza interruzioni è un concetto della moderna maternità poiché secondo l'evoluzione, la cosa più naturale è che si svegliano spesso. Sicuramente questo è qualcosa che i nuovi genitori non vogliono sentire, ma se facciamo un ulteriore passo avanti e ci fidiamo di ciò che ci dicono questo esperto e la scienza, forse non è così male!

Fino a quando non regoleranno il ciclo del sonno, i bambini dormiranno di più durante il giorno, mentre dalle sei del pomeriggio inizieranno ad essere più attivi. Questo risponde ai comportamenti che hanno avuto nel grembo materno. Con il movimento che aveva la madre al mattino, i bambini si addormentavano, e quando la donna era a casa rilassata è quando per loro "è iniziata la festa". D'altra parte, non possiamo dimenticarlo c'è quella che è conosciuta come 'l'ora delle streghe', quel momento a fine giornata e prima di andare a letto in cui i più piccoli sono più attivi, qualcosa che risponde allo 'stress' e alla 'stanchezza' dell'intera giornata e che farà loro, a volte, difficoltà ad addormentarsi .

E poiché molti studi sono stati fatti in questo sogno, qui vi parlerò di uno che, sebbene possa sembrare sorprendente, è del tutto vero. Quando hai un bambino, la tua igiene del sonno varia. Ti sei mai fermato a pensare quante volte ti svegli in una notte per motivi diversi? Allattare, offrire il biberon, cambiare il pannolino, controllare se respira, misurarne la temperatura, controllare che non si sia sviluppato ... e così via una miriade di situazioni che condizionano un sonno continuo e placido.

Ripeterai questi comportamenti per due, tre, quattro, cinque anni o forse per tutta la vita, perché ci sarà sempre qualcosa che ti terrà in punta di piedi. Nel caso in cui possa aiutarti in qualcosa, secondo uno studio condotto dalla Oxford University Press per conto della Sleep Research Society, si dice che il sonno dei genitori possa richiedere fino a sei anni per riprendersi completamente.

E, naturalmente, questo rapporto è stato anche in grado di estrarre un altro fatto piuttosto curioso: mentre le donne sperimentano una riduzione del sonno di 62 minuti ogni notte, quello degli uomini è di soli 13 minuti. Questa circostanza è associata al fatto che le donne scelgono di allattare al seno, anche se quando lo abbandonano la tendenza non si inverte. Le madri dormono 20 minuti in meno ogni notte e 15 minuti.

Senza dormire a sufficienza, i genitori possono sentirsi stressati, ansiosi e irritabili. E, naturalmente, la mancanza di sonno può avere un effetto su altri aspetti della nostra vita:

- Inoltre influenzare le relazioni tra le coppie, può avere conseguenze per la tua vita sociale e prendi le distanze da quegli amici con cui hai condiviso tanti bei momenti fino ad ora, o perché non hanno ancora aumentato la famiglia o perché sei stanco e non trovi tempo o voglia di vederci.

- Può anche influenzare la dieta (Mangi poco o troppo). Essendo esausti, non c'è tempo per preparare sani piatti fatti in casa e si rivolgono a cibi ultra lavorati.

In che modo i nuovi genitori possono migliorare il loro sonno? Semplici passaggi come evitare media e dispositivi elettronici 30 minuti prima di coricarsi, impostare un orario regolare e persino fare un pisolino durante il giorno possono aiutare ad alleviare gli effetti della privazione del sonno.

Puoi leggere altri articoli simili a I bambini che si svegliano di notte sono più intelligenti, secondo lo studio, nella categoria del sonno dei bambini in loco.

Video: L interSvista a Tartaglia Daniele - Due pazzi FURIOSI con UfoStufo (Novembre 2020).