Valori

Lettera ai Magi per pensare a come educare i bambini

Lettera ai Magi per pensare a come educare i bambini



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Negli ultimi giorni dell'anno cogliamo tutti l'occasione per fare il punto su tutto quello che è accaduto durante l'anno e su come ci siamo comportati in tal senso. Abbiamo vissuto in modo consapevole? Ci siamo fermati a riflettere sul modo in cui educiamo i bambini? Abbiamo trasmesso valori? Su tutto questo rifletto la seguente lettera ai Magi scritta da una madre. Ti unisci alla riflessione?

Cari uomini saggi,

La fine dell'anno si avvicina e sembra che la tradizione, la vita o la necessità di fermarsi ci inviti a guardarci indietro e fare il punto su ciò che è stato vissuto e come è stato vissuto. È tempo di rendersi conto, di riflettere e di essere grati.

E come pensiamo di fare tutto questo? Prima di tutto fermarsi. Non dimentichiamo che prima di iniziare quello che devi iniziare, la prima cosa è fermarti, fermarti e fermarti. Fermarsi ci porta al presente e in questo caso è un presente molto consapevole guardando a ciò che abbiamo vissuto, con l'esperienza e la maturità che il passare del tempo ci regala.

Ti dirò come lo faccio nel caso ti dia qualche idea:

- Durante tutto l'anno, a casa, siamo stati fare 'marmellata di felicità'. Ti starai chiedendo che cos'è e che sapore ha. Consiste nel mettere in un contenitore trasparente, fogli di carta colorati su cui abbiamo scritto o disegnato belle situazioni o aneddoti che abbiamo ritenuto importanti e che volevamo non fossero dimenticati.

Prima della fine dell'anno li leggeremo come una famiglia. E questo è un modo di rendersi conto, di essere consapevoli di ciò che abbiamo vissuto e di essere grati per la fortuna di averlo potuto vivere.

- In questo momento, sembra anche che i cuori si ammorbidiscano di più, che la generosità e la solidarietà abbiano più opportunità di bussare alla nostra porta attraverso attività come donazioni, azioni di volontariato ...

Mi piace porre un accento particolare, essere più consapevole che se durante l'anno queste persone hanno bisogno del nostro aiuto, a Natale, perché sono le date che sono, hanno bisogno anche di più di quanto possiamo e vogliamo aiutare: fare un acquisto solidale , aiutare in una mensa dei poveri, passare un pomeriggio in una casa per bambini senza risorse… Tutto questo può essere fatto tutto l'anno. A casa mia non lo facciamo solo a Natale, ma in questo momento quasi quando ci divertiamo di più.

- È anche il momento di ringraziare. Sono tante le persone che ci aiutano e ci accompagnano nella nostra quotidianità o nelle nostre specifiche esigenze durante l'anno: nonni e zii, insegnanti di scuola, vicini di casa, magari medici o specialisti di qualche zona che ci seguono , colleghi e colleghi del lavoro e della scuola ...

E qual è il modo in cui vogliamo ringraziare? La verità è che è valido in qualsiasi giorno e in qualsiasi momento dell'anno. Ma in questo periodo natalizio di ricerca dell'anima, possiamo anche trarne vantaggio. Puoi fare un mestiere, un saluto di Natale, dei biscotti sani ... e se qualcuno vuole, compra un regalo. L'importante è che sia fatto con e dal cuore.

- E, naturalmente, vogliamo anche ordinare. Chiedi per me, per noi stessi e per gli altri. Chiedere e augurare un buon anno è quello che tutti vogliamo, è quello che diciamo a noi stessi e ci auguriamo proprio nei primi minuti di inizio anno. Qui ogni famiglia, spesso legata a credenze, lo chiede a Dio; E perché no, chiediamo anche la vita, l'Universo, l'energia ... o la forza di volontà di ciascuno.

Grazie, chiedi, prendi coscienza ... Tutto questo ci porta al presente, ci permette di realizzarlo, ci dà l'opportunità di essere più vivi e di voler continuare a crescere e imparare in questa vita. È fantastico che i nostri figli e le nostre figlie vedano questi valori a casa, perché li impareranno. Imparano quello che vedono e non tanto quello che gli diciamo. Atteggiamento, impari a casa.

Condividere il periodo natalizio con i nostri bambini ci dà l'opportunità di apprendere con loro valori ed esperienze che sembrano più favorevoli a questi giorni, anche se possono davvero accompagnarci per tutto il prossimo anno.

Buon anno a tutti e i miei migliori auguri per il nuovo anno che inizierà. Ti auguro un atteggiamento consapevole e positivo.

Puoi leggere altri articoli simili a Lettera ai Magi per pensare a come educare i bambini, nella categoria Titoli in loco.


Video: Intelligenza Artificiale e Blockchain. Una collaborazione virtuosa. Giuseppe Bertone. TEDxTrento (Agosto 2022).